Laboratori di Artigianato


Sono laboratori artigianali di recupero di antichi mestieri napoletani in parte dimenticati condotti da maestri artigiani con esperienza consolidata in ciascuno dei settori oggetto dei laboratori. La sede di via Caldieri è stata adeguatamente predisposta ad accogliere i laboratori e ogni anno acquistiamo nuovi macchinari specifici per la lavorazione dei diversi materiali (legno, vetro, terracotta) ed adeguati alle persone diversamente abili. I risultati sono notevoli sia in termini di prodotti realizzati sia in termini di crescita da parte dei ragazzi. Questo ci spinge a incentivare queste attività ipotizzando, per alcuni dei nostri ragazzi, la possibilità di uno sbocco lavorativo. Tutti i laboratori si basano su una metodologia orientata ad una formazione operativa in cui è prevista sia l’acquisizione e l’affinamento di competenze tecniche progressivamente più complesse, sia al conseguimento di obiettivi educativi trasversali, utili allo sviluppo di competenze lavorative strettamente connesse ad una crescita personale e sociale.

 

Laboratorio di Ceramica

Il laboratorio ha come obiettivo la creazione di pastori e pulcinella di creta per consolidare abilità in parte già acquisite. Parallelamente si creeranno oggetti in creta diretti alla vendita il cui ricavato viene reinvestito nei laboratori stessi. Il laboratorio è condotto dal maestro artigiano Adriano Trapanese.

Laboratorio di cucito e sartoria presepiale

Nella sartoria presepiale vengono confezionati gli abiti per i pastori attraverso una lavorazione a fasi; in primis un attento studio del capo e una accurata scelta dei tessuti, in particolare per gli abiti dei pastori del 700’. Successivamente si passa alla realizzazione di cartamodelli in cartoncino semirigido e con gessetti appositi si è ricalcata la forma delle varie parti del capo. Il taglio dei tessuti è fatto a mano utilizzando apposite forbici da sartoria. Tutte le parti sono poi unite a formare una prima bozza mediante una imbastitura con cotone molto grosso. Dopo accurate misurazioni e prove, il capo viene cucito a macchina o a mano per gli abiti dei pastori. Il cucito prevede il confezionamento di capi di uso quotidiano quali grembiuli, borse, cuscini ecc…Il processo avviene scomponendo le abilità complesse in fasi semplificate per condurre con gradualità i ragazzi all’acquisizione e al consolidamento delle stesse.

Laboratorio di falegnameria

Il laboratorio si concentra sulla lavorazione del legno attraverso varie operazioni e tecniche: tagliare tracciare, piallare, levigare, incollare, scolpire. Tutte queste tecniche sono state esplorate mediante l’utilizzo di macchinari specifici dotati di sofisticati sistemi di sicurezza adatti a ragazzi diversamente abili. In questo laboratorio vengono realizzate le scenografie per lo spettacolo teatrale oltre ai numerosi oggetti di uso quotidiano(cornici, tavolini, piccoli bijoux). Il laboratorio è condotto dalla Dott.ssa Mariangela Battaglia, scenografa laureata all’Accademia delle Belle Arti.