Volontariato

Sono la nostra grande risorsa! Ad oggi sono più di trenta e ogni giorno sono presenti, accoglienti e di supporto ai ragazzi e agli operatori.

I volontari sono una parte fondamentale del circuito virtuoso che si è creato in questi anni intorno alla nostra Associazione e ai nostri ragazzi.

Essere volontario significa donare una parte del proprio tempo e delle proprie energie per impiegarle in attività di solidarietà e sostegno a favore di qualcun altro che vive una condizione di difficoltà ma che a sua volta restituisce amore ed energia all’interno della relazione che si crea.

Essere volontario significa fare qualcosa di concreto e non occorre essere professionisti della solidarietà per essere volontari. Basta essere animati da entusiasmo e motivazione ed essere disponibili a intraprendere un percorso di formazione.

I nostri, rappresentano un grande patrimonio di energie, talenti, risorse, professionalità , idee ed entusiasmo. Per questo dedichiamo molto tempo ai nostri volontari e organizziamo periodicamente momenti di incontro e formazione.

Numerosi sono quelli provenienti da scuole superiori come l’Isttuto Pansini e il Nazareth, e tirocinanti provenienti dall’Università degli Studi Federico II e Suor Orsola Benincasa. Lo scorso anno abbiamo ospitato tre studenti provenienti dal Brasile, Cambogia e Cina, nell’ambito del progetto AISEC, quest’anno abbiamo ospitato due ragazzi greci che si sono integrati benissimo e che hanno collaborato attivamente al miglioramento delle nostre attività legate alla comunicazione come il sito e il crownfunding. Abbiamo dato inoltre la nostra disponibilità ad accogliere persone che beneficiano dell’istituto giuridico della messa alla prova.

Unisciti a noi…
diventa anche tu
volontario ARLO!
Per informazioni chiamaci al numero di telefono 081 19910077.

L’esperienza è stata positiva e si è creato un circuito virtuoso tra i nostri ragazzi e le persone che abbiamo accolto.

Dall’unione di tutte e risorse così diverse e preziose sono nate sinergie inaspettate, qualcuno ha organizzato corsi didattici o semplicemente di intrattenimento per i ragazzi, qualcun altro ci sostiene nell’attività di diffusione delle nostre attività o nella vendita di oggetti realizzati dai ragazzi ma tutti contribuiscono a creare una comunità allargata che è l’unica vera possibilità di integrazione oggi.